Paul Niente

Detective – 9.

 

– Paul.

– Cosa.

– È solo che.

– Cosa.

– Niente, niente.

Paul Niente
Detective – 6.

– Ti devo tutto Paul.
– Lascia andare.
– Sicuro, non sarei qui se non ti avessi dato retta.
– Ma non è niente
– Comunque sia, un bicchiere te lo devo. Cosa prendi?
– D’accordo, se proprio ci tieni: un Rosso Antico, allora. Con ghiaccio, limone, selz, soda, angostura, e pepe rosa.
– Lo vedi Paul? È questo che intendo.
– Cosa?
– Il tuo stile è… è.
– Ma non è niente.

Paul Niente

Detective – 5.

 

– Ebbene, hai trovato gl’incartamenti?

– No Paul, ancora niente.

– Sta bene, proveremo un’altra strada. Con qualche rischio. Hai il revolver?

– Paul?

– Il revolver, l’hai con te?

– Intendi il ferro?

– Sicuro: ferro, revolver, berta, clara, pezzo; come lo chiami?

– Clara?

– Sì?

– No, niente.

Paul Niente

Detective – 4.

 

– Mio marito ha un altro frigo

– E cosa vuole che faccia?

– Voglio che lo sbrini. Voglio che lo sbrini subito.

– Non è il genere di lavoro che mi riesce meglio.

– Ho preso delle informazioni sul suo conto. So cosa le riesce meglio. Ma so anche che le piace essere pagato bene. Profumatamente.

– Ecco spiegate quelle orchidee.

– Infatti. Allora? Cosa vuole fare?

– Devo riflettere.

– Potrebbe essere tardi.

– Ma devo riflettere. Per cui se non le spiace. Diciamo che ci rivediamo stasera stessa, al Pub Oliver.

– Sta bene, a stasera. Ma l’avverto. Non mi deluda.

– Non lo farò

– C’è un’ultima cosa.

– Cosa.

– No, niente

Paul Niente

Detective – 3.

 

– Non baciarmi Paul. Ti prego. È troppo pericoloso per me. Innamorarmi. Dio, vorrei tanto. Paul. Vorrei che tutto questo. Paul, tesoro, tu.

– Io?

– …No. Nulla Paul. Non è niente

Paul Niente

Detective – 2.

 

– Si è fatto tardi bambina. Ho tanta autostrada da fare. Mi devi capire. Non ti devi innervosire. Non avere paura bambina. Torno domani appena ho notizie di Clive ma tu non ti muovere di qui. Appena Clive mi chiama e mi dice che Deve e Jimmy hanno visto Don Rino entrare da McPolland insieme a George il nano, e Peter, Claude, Morris, Billy, Ennio e George lo storpio hanno dato segno di aver ricevuto il segnale, salto sull’auto e mi faccio tutta l’autostrada per te, bambina.

– Ma. …Paul?

– Sì bambina?

– No, niente.