– E così quando l’ho saputo sono corso subito a Nocera.
– E?
– … Non c’era.
– Maledizione.
– Non c’era più.
– Maledizione, maledizione, maledizione.

– Mi chiamo Lee
– E qui?
– Sempre Lee.
– Ehi, Stai cercando di prendermi in giro?
– Vacci piano, Paul. È solo un vecchio.
– Sono Lee. Sono Lee ovunque!
– Benone, vecchio fottuto megalomane e dov’eri mercoledì scorso tra le quattordici e trenta e le sedici?
– Qui.
– Solo?
– Solo.
– Sicché non hai un alibi, eh? Lee “ovunque”? Che mi dici, Lee?
– Non ho un alibi, detective.
– No?
– Ho un quilibi.
– Ma brutto, vecchio bastardo!
– Paul, vacci piano.

– Nome?
– Mi chiamo Gloria Glom.
– Mestiere?
– Io… ingoio.
– “Ing…” AAH!!
– È un problema?
– N-no, certo che no.
– E allora andiamo avanti.
– (Glom!)

– Paul.
– Di’.
– Questa roba di chi è?
– È di Eddy.
– Eddy chi?
– Eddy Eddy.
– Eddy Eddy?
– È di Eddy Eddy.
– Ok, grazie.
– Eddyche?

– La musicalità! la musicalità è importante.
La musicalità! È fondamentale, bisogna cercarla, trovarla, comporla, farla volare. L’aria! L’aria, la musicalità!
– Scusa mi stavo asciugando i capelli, cosa?
– Niente, niente. Hanno sterminato il coro della St. James Church.
– All’unisono?
– Era da quattro anni che se ne parlava
mi chiedo come siano riusciti a rimanere in vita fino a ieri sera
– Andavano piuttosto fuori tempo.
– Che bastardi.

– Ma tornando a Gianni Bella, sai quanti coiffeur sono scomparsi tra il ’74 e il ’79 a Catania? Da tutti Gianni Bella era stato almeno una volta. È possibile che durante quelle sedute abbiano visto qualcosa che non dovevano vedere. Per anni i capelli di Gianni Bella hanno nascosto dossier internazionali più scottanti delle labbra della Monroe.
– Ma Paul. Tutto questo non ha senso.
– È quello che dico anch’io.
– Andiamo via, Paul.
– Sta bene… Mi manca Canzonissima. Mi mancano gli applausi. La sai una cosa?
– Cosa.
– Nella nostra squadra ci vorrebbe un capoclaque… Tuttavia.
– Tuttavia?
– No, niente.

– E poi c’è la faccenda dei due trafficanti d’organi che non riescono ad accordarsi e si sparano sule scale.
– Testimoni?
– Un coro. C’è una cosa però.
– Che cosa?
– No niente.

Da “Paul Niente Detective”

Presto a fumetti

– Che diamine Paul, sono il tuo informatore.
– E allora?
– Questa robiola è buonissima.
– E allora?
– Niente, ci tenevo lo sapessi.
– E allora?
– E allora niente. Ma che diavolo.
– E allora?
– Sono il tuo informatore!
– E allora?
– Allora niente. Come vuoi tu Paul. Allora niente.