Ciao Millennians

Cari giovani millennians in prima fila davanti al millennion, vi dico che sarà dura quando a cinquant’anni, forse anche a quaranta, vi scoprirete scoppiati conservatori e non vi si inculerà più nessuno. Sono stato un eroe anch’io, ai miei tempi. Tutti hanno avuto i propri tempi da eroi. Ora però gli eroi non ritornano più, se lo fanno è perché hanno dimenticato qualcosa, l’ombrello, le chiavi, un documento, una fotografia, prendono e di nuovo via, spariti, questa volta per sempre.
Caro millennians che parli sciolto, la lingua viva, cavalchi la mutazione, sei anello cruciale, inventi, reinventi, avanguardi dritto negli occhi il millennion, c’è pieno di cinquantenni e anziani veterani in giro, nel mondo di badanti, in disparte, in geriatria, in casa: quello è il futuro, è “un” futuro, è qui, lo puoi vedere, toccherà anche a te, è quello che ti aspetta.
Ma bada, ne esistono infiniti altri di futuri, non è tutto scritto, non è tutto già successo, non è il successo, non è la visibilità, non è quanti milioni ti vedono, ma quanti milioni di futuri riesci a vedere tu. I futuri esistono. E sono adesso. Guarda.
Ciao Millennians. E guarda anche indietro. I neonati di oggi saranno gli eroi che domani ti daranno del vecchio rincoglionito, venduto, furbo, servo, vile, finito, e ancora vecchio e sostanzialmente rincoglionito. A meno che. A meno che nella tua parlata sciolta ed evoluta non ci siano testi che parlino di altri tempi, altre situazioni, non passate ma dell’adesso che è già futuro, uno dei milioni, uno fighissimo, uno mai visto.
E allora guarda. Guarda i milioni. Millennians.

Annunci
Pubblicato in 0000.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...