Bobby Caputo al meglio delle sue possibilità – 3.

– Sono delle mummie quei cosi che lancia il re? È un gioco? – chiese Bobby.
– Esattamente, ma è un rituale, non un gioco, caro, puoi stare sicuro che non è affatto un gioco – lo rassicurò il professore Lovati.
Quello che intuì Bobby era che ci fosse un misterioso lato ridicolo per tutto, anche per dei neonati mummificati o per riti abominevoli come il lancio della mummia nonché per il termine “precolombiano”. Avrebbe potuto approfondire da subito questa intuizione, iniziare a comprovarla studiando i casi limite, perseguire una strada, ma il cordone di sicurezza che lo cingeva non glielo permise, non del tutto, almeno.
E così andò avanti, crebbe nei credo, nei “sicuramente”, crebbe in posti sicuri, percorrendo strade sicure, navigando in acque sicure, questo a detta di tutti coloro che gli furono intorno, i quali, un po’ come quelle statue Inca, Bobby non sapeva dire se lo adorassero o se in fondo provassero fastidio per lui. Perché è vero, insieme a un senso di sicurezza egli aveva sempre provato un doloroso senso di disagio.
Ma mentre l’inconscio lavorava per trovare una via, la sua via, senza cordoni di protezione, senza salvagente, senza venti a favore, la vita cosciente di Bobby Caputo fu segnata da una patina di serietà che nel tempo si fece coltre, sempre più spessa, pesante e polverosa, fino a quella settimana in cui lottò per ucciderla e la uccise.
Si può lottare con una coperta? Ci sono esempi nell’iconografia del cinema o del fumetto ma anche della pittura a cavalletto, che confermano ampiamente questa ipotesi. Ed è quello che fece nel suo appartamento di Manhattan. Cominciò di venerdi e finì la domenica della settimana successiva. I primi tre giorni furono solo dei preliminari, cominciò a fare sul serio il lunedi, prima ancora che albeggiasse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...