Ritratti a parole – 3

Allora, le cose stanno così: di qui c’è tutto il materiale, la cassetta, gli attrezzi, i sacchi… e l’impalcatura.
Poi, quattro metri più in là, il lago e il roseto, e la tuta che ho messo ad asciugare. Quando tutto è pronto diventa semplice. Come un funambolo atletico, plastico, fresco, magico metto tutto insieme con un oplà e si sentono molto le rose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...