Come le rugiada dalle dita d’arcobaleno

– Come la rugiada dalle dita d’arcobaleno, come siepe nei tramonti di lago sullo specchio del sole, come foglie di vite sull’anima, sui sogni, sulle palpebre, sulle notti abbassate sui cuori dormienti, a un passo dal giorno.
– Come Antani.
– Tipo.
Come giunse l’alba, il poeta tornò a dormire e l’amico a parafrasare. Ma si rividero la sera. E si dissero “dita” in almeno dodici, sedici circostanze, così che ebbe finalmente a giungere un’altra alba rugiadosa.

Annunci
Pubblicato in 0000.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...