Vagina Wolf

Dora palposa nel sfribrirsi d’aironi
lungo la linea d’orizzonti domestici.
Eravamo io e te a casa sua a chiederci
perché non ce ne andiamo?
Perché perdiamo tempo?
Non rischiamo – non lo stiamo già facendo –
di passare per stupidotte nutrite in rogge
di campagne slabbrate dai confini di città?
Guardiamo l’ora e allora via
con le chincaglierie tintinnando,
giù con l’ascensore specchio,
guardandoci forti perché quattro
anziché due.

Pubblicato in 0000.

3 commenti

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...