Facciamoci uno shampoo

Arpeggio, e con voce calda di culo, dico Nietzsche, dico Standa, dico Casadei. Mi riempio di condizionali e ci do dentro con le corde, sono tutto in mi, qua. Vieni qua Beatrice mia e facciamoci uno shampoooooooo. Perché questa storia non finisce, non finisce col risciacquooooooooo. Bea mia Bea mia.
Una sosta, un giro, quattro accordi, una riflessione e sbavo verità sul giornale di quattro giorni fa. Tutto mi passa davanti Bea mia, arpeggio e passano le Audi, arpeggio e passano famiglie, passano miracoli, le banalità, per non parlare dei pelati. Bea mia vieni qua, vieni da me col tuo profumo di sugo e prendiamo un’altra via. Finiamola col latte, finiamola con il latte, prendiamo un’altra via, ce n’è tante Bea mia basta una, un’altra via e saremo tutta un’altra cosa.
Ora vieni qua e facciamoci uno shampooooooo. Perché la nostra storia sai non finirà, certo col risciacquooooooooooo.
Chitarre, basso, batteria.

Annunci
Pubblicato in 0000.

6 commenti

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...