Le Cronache del Ghiaccio e della Soda

– Glenn, stavo pensando alla scena nell’antro di Gova, per quella lunga panoramica, diciotto minuti di panoramica nell’antro di Gova, ecco, pensavo piu’ a un metronomo in bachelite e a una fila di cab fermi in Bond Street col motore a bassi giri, e un lambire di nebbia i lampioni di Bond Street, un leggero lambire, come l’alito di una ballerina moscovita. E tuttavia non so, non so come tenere insieme tutto.
– Oboi?
– Oh, boy! Ma certo, gli oboi.
– Li abbiamo usati anche per i sotterranei di Knor, quattordici puntate di fila, tutte nei sotterranei di Knor, ricordi?
– Ma sicuro, ma sicuro, gli oboi. Oh boy. Gli oboi!

3 commenti

Lascia un commento

  1. Buon anno a te carissimo Fa e auguri anche a tuo fratello Plas. Spero sempre di incontrarvi un giorno.
    (ho provato a scrivere sul tuo blog ma splinder e’ in manutenzione… sta tirando gli ultimi)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...