– Che sapore lussurioso, che gusto erotico, che piatti triangolari. Ma che cucina è?
– Tex-mex-luix.

Annunci

Maledizione Frank – 41.

– Ci sono cose che non vediamo e che si muovono in continuazione intorno a noi, non parlo dei nemici, quei fottuti bastardi. No, merda. Mi stai ascoltando?
– Sì capo.
– Bene, queste cose noi non le vediamo ma se ci lavoriamo riusciamo a sentirle. E non sto parlando di orecchie. Mi stai seguendo, merda?
– Si capo ma non sto usando le orecchie. La sento con i mignoli.

Sei benevola, Mary, sei benevola con me nonostante ti abbia fregata più di una volta. Io ci marcio Mary e tu ti ostini a offrirmi i cabaret di paste fresche con la panna e il maraschino. Tu non mi conosci Mary più ti parlo e più ti frego. Parto all’improvviso, mi faccio vivo all’improvviso, ti chiedo soldi, favori, tovaglioli, birra e, all’uopo, la tua carne. Come sei bella Mary ma non mi freghi, sono io che frego te.