I cinefili

Centoventisette. Baffy.
Il vento nella vita del ricordo di te nella gotica ombra.
Alito.
Sei fronda tra le mani rugiada un ricordo.
Di te,
per un tratto,
nei titoli di coda.

Ora Ester soffiami negli alveoli
ché la tenebra arretra di fronte
la tela immensa,
parete bianca cinetica.
Due le uscite ma una.
Nella ressa
la vita ricade a spirale,
la porta a un passo dal panico.
Dopo tanto avanzare
finalmente fuori.
Un passo,
il marciapiede, abisso.

Pietrisco,
l’asfalto.
L’aria già raddensa,
la calca è in bilico,
Alla fine del film
esito un commento,
mi oriento lento
tra decise montature nere.
Tutti gli sguardi al riparo
mormorano,
inspirano,
sibilano.
Fumo.

Io non precipito ancora,
Ester mi è vicina.
Come un calcolo approssimativo
ci separiamo con pena
dalla ressa di filtri, occhiali, capelli, profumi.
Diradiamo muti verso casa.
Diradiamo confusi.
Ciascuno il proprio film.
Ester, tu lo sai?
Perché ci frequentiamo?
Io continuo ad amare un ricordo ed, Ester, non sei tu.

Annunci
Pubblicato in 0000.

1 commento

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...