È un amalgama. Parti si miscelano, parti stanno in sospensione, parti precipitano, parti evaporano. Tutto si rimescola, ricade e cangia. Ora pare ci sia un verso che tutto segue, ora invece non si riconosce alcuna direzione. Materie, liquidi, correnti bollenti, fiati ghiacciati, caverne improvvise e di nuovo masse dense. Faccio appena in tempo a riconoscere Valcareggi, e poi di nuovo il caos. Messico, piombo, asfalto, danaro, fiele, mucose e croste. E vento. E Angela.

Pubblicato in 0000.

1 commento

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...