E mentre la schiuma nasceva e moriva, il getto bollente arrossava la schiena, il capo chino, gli occhi serrati, mi aggredivo con il gel detergente molto innovativo e molto, molto blu. Ricordai allora di quanto fosse stato verde un tempo, quando mi lavavo nella vasca da bagno e c’era mio padre e c’era mia madre. […]

Io sono la mia onda e la cavalco. Vado dove mi porto e in porto mi vizio. L’onda finisce in nafta e ricominciare è dura. D’altra parte, senza porti, è lunga.

Da lontano un Boogie woogie arrivò gongolante, si infilò nel mio sistema nervoso lo intossicò come nicotina e disinnescò quella filza di ragionamenti. Così, sereno, mi portai verso la porta del bagno, i piedi scortati dalla moquette, leggermente molleggiando e con gli occhi attaccati alla tv piatta, accesa, appesa al muro, era da là che, […]

Così mi misi in viaggio per Cesena. La sera prima, nel mio appartamento, preparai per bene il lavoro, l’offerta, la controfferta, definendo con cura i dettagli, le varianti, con calma. Ripassai i nostri cataloghi, i punti di forza dei nostri prodotti, le descrizioni, le schede tecniche, le prestazioni, foto, particolari, disegni. Una superficie di carta […]

– Si immagini per esempio un Bob Nor. Ha sentito parlare di Bob Nor non è vero? Lei era sicuro di aver preso tutte le precauzioni, di avere fatto bene i conti con le organizzazioni criminali, credeva di poter prevedere le azioni tipo di bande tipo, di organizzazioni tipo, di cosche tipo, di famiglie tipo, […]

– Matteo! … Matteo! Vieni fuori dall’acqua, Matteo dove sei? Una giovane madre di quarant’anni in riva al mare, i pugni chiusi sul ventre, nella morsa un piccolo accappatoio azzurro, i piedi affondati nella melma del bagnasciuga, il busto piegato di poco in avanti come una brocca che tracima. Lacrime. Attorno l’alito dell’orrore, effluvi dagli […]