I pizzoccheri alla valtellinese creano amore di gruppo.
Stan

Annunci

Il vangelo di Giudo

Quando il Maestro di Giudo non era ancora il Maestro di Giudo, il Bene e il Male intessevano traffici d’ogni genere su tutta la Terra, con particolare accanimento lungo la direttrice Est Ovest. Talvolta capitava che una partita di reni del Nord finisse nei lombi degli uomini e delle donne del Sud. Quando questo accadeva, pioveva e moltitudini di faccendieri facevano e disfacevano sul posto, senza più le trame. Per una frazione di tempo le trame, oscure o alla luce del sole che fossero, smettevano e ci si dava dentro con l’uncinetto. Sul posto.

Mentre reni migravano d’emisfero, il Maestro di Giudo, che non era ancora Maestro, ebbe una delle sue prime intuizioni e, preso un motoscafo, dopo un naufragio si tirò dietro tutti i reni che potè, se li tirò in barca. Disse: “Badate, questo non è che l’inizio. Non confondetelo con la fine”.

Il Bene e il Male si sorpresero a fornicare tra le viti su crinali appenninici ma liguri e terrazzati.