Stupidamente tu

Mi abbracci forte e pensi che

Financo io possa dire: “se

Fossi gatta tu, canterei per te”

 

Sui tetti catramati noi

Incollati al nostro mondo

Grigio noi

Palpiamo vetri freddi

Nella folla senza risa con le risa

Intorno al banco dei

 

Salatini

Qualcosa più dei salatini

Molto più di salatini

Molto più del nostro amore

Intorno risa e facce serie

Sopra noi

 

Catrame

Niente tetti ma

Catrame

Catrame

Niente tetti ma

Catrame

 

– E qui c’è l’assolo di chitarra

– Ok, riproviamo da Salatini

Pubblicato in 0000.

7 commenti

Lascia un commento

  1. è un classico senza tempo. Un evergreen, come si dice da intenditori.
    Pare sia già uscita una cover di “Salatini” fatta da Bublè.
    Deve esserci qualcosa su yutùb.

    arc

    "Mi piace"

  2. Ha chiamato il tuo editore.
    Non so come ha avuto il mio numero e perchè proprio io. Comunque il fatto sta in questi termini: se non gli consegni il rosario (ha detto proprio così, “il rosario”… forse voleva dire romanzo, o è il titolo dell’opera??) se non gli consegni il rosario lui ti spella e poi ti sputa.
    Gli ho proposto di limitarsi alla seconda ritorsione, che sei molto orgoglioso e potrebbe bastare quello. Ho fatto bene?

    arc

    "Mi piace"

  3. capita anche a me lisa di intonare salatiiniiii

    arc hai fatto bene, fai bene. Dì all’editore di stare calmo.
    Io glielo dico. lo tengo buono. e lui aspetta. Mica muore.
    Un romanzo non son mica noccioline.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...