Il Maestro Rofo un giovedi mattina si ricordò di un debito di gioco e si volle rifare: puntò sul verde Torres una collezione intera di Tex, una di Zagor e quattro G.I. Joe tutti con la barba. Vinse Zagor. La radio in quel momento trasmetteva un messaggio del presidente Roosvelt ma troppo in fretta, non si capì nulla. Quando giunsero ventotto discepoli alla soglia della sua casa non ci stettero e osarono dirlo. Ciascuno timidamente ma ventotto voci timide fanno un’esclamazione. Così il Maestro Rofo si mise un abito sportivo e sgommò su di loro mentre la radio cantava Giacobbe su un disturbo di risa.

Questo è quello che ricordo.

2 commenti

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...