Ho preso le chiavi stasera

Ho chiuso la porta con calma

La luna nascosta codarda

Guarda la città e guarda me

 

Mi chiudo nell’auto appannata

Il freddo malato mi frena

Per un attimo il sangue gela

Accendo il motore, le luci e il mio cuore

 

La radio canta nel buio

Ricordo una ragazza in provincia

I piedi nudi, veloci sull’erba

C’è ora sul prato una banca

 

La radio canta per me

Sembra sapere la storia

Sembra sapere la strada

Sembra sapere perché

 

Ricordo le lotte e le risa

L’odore di sapone e di pulito

L’odore di provincia e di prato

C’è ora un portacenere pieno

 

Un’altra serata mi aspetta

Forse una donna profumata

Che ha dimenticato rimosso

Cancellato il passato

 

Proveremo a bere qualcosa

Proveremo a dire qualcosa

Proveremo forse anche a fare

Prima di entrare rileggo la parte

Annunci

15 commenti

Lascia un commento

  1. ligabuesco?!!!???
    Per me sarebbe un’insulto da lavare con la candeggina, Lisa!
    A me non dispiace affatto, la vedrei bene con un accompagnamento di tromba e batteria “spazzolata”…
    Chi abbiamo alla tromba?

    arc

    Mi piace

  2. Ehi, barbara, vedo che ti stai facendo un bel giro, sono contento. MI hai dato anche l'occasione di rileggere i commenti e…

    LISA!!! ho riletto cantando con la voce di Ligabue e sto ancora ridendo. Ma sei ffforte lisa.

    Salute, Stan

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...