RISTAMPA

Tutto questo amaro, come farò a mandarlo giù. Ho la pelle secca e chissà per quanto continuerà a squamarsi. E questo amaro che non mi dà pace. Con una certa goffaggine risalgo i tornanti puntando al belvedere dei ristoranti in collina. Con i bar del lungomare ho chiuso. Ma che amarezza.

Pubblicato in 0000.

4 commenti

Lascia un commento

  1. Amarezza. Qualcosa di più moderno della mestizia. Più consapevole, più serio della tristezza. C’è un certo gusto nell’amarezza, un tono di consapevolezza…. e di durezza.
    Diciamolo: è bello godersi l’amarezza in solitudine, sprezzanti verso tutto e tutti, sorseggiando una spremuta
    di pompelmi nella brezza serotina.

    arc

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...